fbpx

Associazione tartufai e tartuficoltori liguri

Millesimo

SAVONA e comprensorio della Ceramica e del Vetro

L’Associazione Tartufai e Tartuficoltori Liguri riunisce e rappresenta oltre 150 soci su tutto il territorio regionale. Costituita nel 1985 e riconosciuta dalla Regione Liguria, l’Associazione è socio fondatore della Federazione Nazionale delle Associazioni Tartufai (FNATI) e conta tra i propri soci anche rappresentanti a livello internazionale nel Gruppo Europeo Tuber (GET).

Gli scopi principali sono la difesa e la valorizzazione del tartufo ligure; un prodotto pregiato, stimato e ricercato dai buongustai di tutto il mondo, che per molti anni è stato molto poco conosciuto in Liguria, dove solo pochi erano a conoscenza della sua esistenza, nonostante la Liguria sia stata terra di tartufi sin dall’epoca romana.
Un’iniziativa importante promossa dall’Associazione è stata la realizzazione della Carta d’Identità del tartufo ligure, un documento che ogni cavatore associato può richiedere per etichettare il proprio prodotto. La carta include informazioni sull’area di provenienza e sulla tipologia del tartufo.

A partire dal 1993, l’organizzazione della Festa Nazionale del Tartufo a Millesimo, in collaborazione con gli enti locali, ha dato un decisivo impulso alla valorizzazione del prodotto e ad oggi, con la presenza di migliaia di visitatori ogni anno da tutta Italia e dall’estero, rappresenta una delle manifestazioni più significative del settore e un’importante occasione per la promozione del territorio e dei prodotti tipici regionali.
L’Associazione pubblica annualmente la rivista Trifure e organizza e gestisce campagne di pulizia e recupero delle tartufaie inselvatichite e degradate, con la messa a dimora di piantine micorizzate autoctone provenienti dai vivai specializzati.

CONTATTI

Piazza IV Novembre
MILLESIMO (SV)
+39 333 1035799

Il marchio Quality Made nasce dal progetto S.MAR.T.I.C., “Sviluppo Marchio Territoriale Identità Culturale”, cofinanziato dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale attraverso il Programma INTERREG Marittimo Italia-Francia 2014-2020.